Buone regole per un colloquio

Come affrontare al meglio un colloquio di lavoro

IL COLLOQUIO DI SELEZIONE

IL COLLOQUIO HA DUE ASPETTI:
 Aspetti di contenuto
 Aspetti legati alla relazione selezionato – selezionatore

GLI ASPETTI DI CONTENUTO SONO:
 Progettualità scolastico-professionale
 Descrizione della propria attività
 Esperienza extra lavoro
 Eventi significativi relativi alla decisionalità, conflitto, rapporti gerarchici, ecc.
 Come sta vivendo l’esperienza del colloquio
 Autovalutazione
 Sviluppo e motivazione

LA RELAZIONE SELEZIONATORE – SELEZIONATO:
 Il selezionatore invia degli stimoli per vedere la reazione (emotiva, non verbale e verbale) di chi sta di fronte
 Il focus è sulle strategie che la persona usa per valorizzarsi e per scegliere punti di forza e punti deboli.
 A partire dalle reazioni alle domande, nel colloquio emergono: motivazione e capacità delle persone

LA MOTIVAZIONE
È un aspetto centrale del colloquio di selezione perché le competenze, anche se molto elevate, NON possono tradursi in prestazione efficace senza la motivazione della persona.

LE CAPACITÀ
Sono il secondo aspetto centrale del colloquio. Le capacità delle persone si suddividono in 4 aree:
1. Come le persone si rapportano con il cambiamento
2. Area intellettuale: come le persone elaborano gli stimoli che provengono dall’esterno (ESEMPI: analisi, sintesi, visione di insieme, flessibilità di pensiero e innovatività)
3. Area gestionale: come le persone gestiscono l’ansia nella presa di decisione, come mostrano sicurezza nel trasformare le criticità in potenzialità (ESEMPI: decisionalità, autonomia, tensione al risultato)
4. Area relazionale: modalità relazionali che permettono di comprendere situazioni interpersonali e di gruppo o di influire sui propri interlocutori (ESEMPI: leadership, intelligenza sociale, negoziazione).

CONSIGLI PRATICI:
 Accertati della data, dell’ora e del luogo del colloquio
 Presentati al colloquio vestito in modo adeguato
 Preparati una buona autopresentazione: fai un bilancio delle tue esperienze, delle tue caratteristiche e capacità valorizzando tutto ciò che serve a farti apparire adatto a quel lavoro
 Cerca di essere il più consapevole possibile delle tue capacità e delle tue predisposizioni
 Cerca di trasformare le tue caratteristiche e il tuo progetto di vita in benefici potenziali per l’azienda
 Raccogli più informazioni possibili sull’azienda per cui ti stai candidando, sulle competenze richieste per le posizioni aperte, sulla mission dell’azienda e sulla sua posizione in rapporto alla concorrenza
 Non esitare a fare qualche domanda per chiedere meglio spiegazioni sui ruoli per cui ti stai candidando